Seleziona una pagina

Gole dell’Infernaccio

In frazione Rubbiano di Montefortino si trovano le splendide e naturali Gole dell’Infernaccio, frutto del paziente lavoro del fiume Tenna che nel corso di milioni di anni ha eroso queste rocce.

Le gole, fin da sempre luogo inaccessibile per i suoi profondi e ripidi strapiombi, era la via più breve per tutti coloro che dovevano attraversare l’Appennino e mettevano in comunicazione la valle del fiume Nera e quella del Tenna, due valli diametralmente opposte i cui fiumi sfociano rispettivamente nel fiume Tevere e nel Mare Adriatico. Era la via più breve ed accessibile per tutte le popolazioni che per necessità dovevano attraversare l’Appennino. Basti pensare che un tempo l’agricoltura, la pastorizia e la transumanza erano la vera ricchezza ed il sostentamento di questi popoli montani che, durante la stagione invernale, conducevano i loro greggi a svernare nelle campagne a valle. Luogo però fin da sempre inaccessibile per i suoi ripidi e profondi strapiombi, era la via che conduceva a Roma passando per Norcia, Visso ed altri luoghi (…di una strada che vi passa a lato e che duce a Roma, a Norzia, a Visse et altri luoghi che dalli tempi buoni è molto frequentata…), passava proprio sopra la gola, su di un pianoro dove, nell’antichità si trovava la piccola Chiesa di San Leonardo. Da chi venne costruito il tracciato non è dato saperlo ma scavi effettuati recentemente hanno portato alla luce resti di mura di fondamenta che, da un esame della calce effettuato, fanno risalire la sua origine al II o al III sec. a.C.

Le gole sono un ambiente dove si fondono in maniera perfetta l’orrido ed il bello, la paura ed il fascino, dove vertiginose pareti di roccia sembrano quasi sfiorarsi non lasciando in alcuni punti penetrare la luce, dove il gracidio delle cornacchie che volteggiano nel cielo creano un’atmosfera tale da sembrare di essere in un girone dantesco dell’Inferno dove però i rumori della natura, come lo scorrere dei ruscelli ed il mormorio del fiume saranno sinfonie ed armonie meravigliose che vi accompagneranno lungo il cammino.

Pin It on Pinterest

Share This